La Rappresentazione dei Ponti

“Cosa rappresenta un ponte?

Un passaggio da una sponda all’altra di qualcosa, una strada di collegamento tra due sogni. O due incubi.”

La macchina correva sfrecciando tra le strade illuminate a giorno della Grande Città.

Scie luminose si intersecavano tra di loro creando ragnatele immaginarie dove spaventosi ragni incombevano.

Lontane sirene squarciavano il cielo con il loro carico di dolore.

Vivevo come meglio potevo. Non sapevo per quanto.

Ma era già abbastanza.

Scolavo una bottiglia a sera e maledicevo il giorno che veniva a svegliarmi.

Ero ancora vivo.

Le luci della città giocavano con le ombre del mio viso disegnando oscuri presagi su di me.

E per quanto la macchina corresse veloce, i miei pensieri arrivavano sempre prima.

Mi fermai. In mezzo alla strada chiaramente. Scesi dalla macchina e mi accesi una sigaretta.

L’ennesima.

Pensai…E se fosse tutto sbagliato, se tutto quello che ho fatto in dieci vite comuni fosse tutto un enorme sbaglio…

Se io stesso fossi uno sbaglio.

Sputai fuori il fumo con rabbia malcelata, mandai a fare in culo uno che non centrava niente coi miei pensieri e me ne andai.

Avevo deciso ormai.

Quella sera mi resi conto.

Finalmente.

Fu illuminante e insieme mi ghiacciò il sangue nelle vene.

Perchè significava solo una cosa.

Presi una corda.

Me la misi al collo.

Pregai.

Piansi.

E mi impiccai al sogno più alto che avevo…

Annunci

6 thoughts on “La Rappresentazione dei Ponti

  1. Intenso e significativo nella seconda parte. L’ultima frase brucia un po’ tutto quelo detto in precedenza come se da quella frase a ritroso si fosse costruito il racconto.
    Un buon messaggio
    Dona

    Mi piace

  2. Atmosfera noir
    a bavero alto e cicatrice sul volto.
    Mi dispiace solo che il passante mandato a fare in culo ero io!!
    Ma domani è un altro giorno!

    Fa riflettere che dopo una sosta sul ponte non decide di buttarsi giù ma di tirarsi su!!
    Se vogliamo vedere i lati positivi c’è un’elevazione spirituale una maturazione dovuta al comprendere di dover tentare di seguire i sogni per ritrovare la gioia, o meglio la forza di vivere.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...