Lasciate la sua carne bianca

Accordi e disaccordi di Elvira Buttiglione

Sguinzagliate i vostri neri mai
e ingioiellatevi di perché
copritevi bene con caldi per sempre

tenetevi le vostre tenute
baciate pure i vostri specchi
e ubriacatevi di tutte le virtù

ma lasciate la sua carne bianca

tagliate le mani alla gentilezza
nascondete i vostri vorrei
e obbedite agli imperativi

accecatevi di congiuntivi
e fuggite, mi raccomando,
dai vostri paurosi infiniti

ma lasciate la sua carne bianca

leggete libri comodi
impiccate i vostri dubbi
al palo delle certezze

Dichiarate guerra alla pace
siate severi con i pazzi
e feroci con gli ingenui

Sbranate pure i vostri pochi forse
e sporcatevi la faccia di purtroppo
copritevi per sempre coi vostri per sempre

ma lasciate, vi prego, la sua carne bianca.

Annunci

7 thoughts on “Lasciate la sua carne bianca

  1. Grazie a te Josè.

    La carne bianca era di una ragazza, ma si è trasformata in poesia. O viceversa. Credo che comunque la destinataria finale fosse la poesia: lasciateci almeno la poesia.

    Ciao

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...