Memoria di un signore fatto di niente

E’ uscito da Booksprint l’ultimo libro di Alessandro Tiberini dal titolo Memoria di un signore fatto di niente. Chi volesse prenderne visione potrebbe, appunto, consultare il sito della editrice, cercare nome dell’autore o titolo del libro. Lì troverebbe anche i modi per acquistarlo anche con carta di credito o in ebook. Troverebbe anche l’elenco delle librerie presso cui il libro può essere trovato o che se lo farebbero arrivare. Una volta letto, l’autore e l’editore avrebbero piacere che si inviasse un giudizio e le impressioni.
Dunque, si direbbe che Tiberini prediliga i racconti, più che il romanzo. Vero è che il lettore può sempre mettere insieme i racconti per ottenere un pezzo di vita. Sarebbe come se l’autore guardasse ai personaggi, anche minimi, di una città per descriverne, in parte, la vita.
I personaggi sono in generale gente amica, che ha dato all’autore lo spunto per il racconto. Poi, naturalmente, lo scrittore cerca di trarne un significato universale.
Tiberini, colpito da una tragedia personale rintracciabile nel libro, riflette che la letteratura oggi vuole essere di evasione o di intrattenimento. No, egli vuole parlare della realtà così come è, fatta di sofferenza, di vecchiaia, di morte. E, però, egli affronta questi temi con leggerezza e senso dell’ironia. In questo è proprio un “meridionale”. Ma lo è anche quando ambienta i racconti nel Salento o in Sicilia..
Tiberini ha inserito nel libro qualche racconto che i lettori già conoscono, ma c’è da fare attenzione, perché in quei racconti ci sono delle variazioni finali che chiudono meglio per così dire la narrazione.
La scrittura è semplice, a volte dialettale. Per chi lo conosca, sembra che egli parli, quando scrive. Comunque è una scrittura piena di forza e di autenticità.
Il titolo del libro è lo stesso di un racconto che la critica ha definito “sorprendente” e inusuale.

2 thoughts on “Memoria di un signore fatto di niente

  1. La tua recensione è molto interessante ed invita alla lettura del romanzo di Tiberini. Il problema per me è che la casa editrice fa parte della schiera degli editori a pagamento che non voglio certo incorraggiare.
    Un cordile saluto,
    Francesco

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...