La mia strada posted by Liliana Spataru

Dall’ombra vecchia dei miei monti

Verso dalla valle affascinata dei mondi

Sono scesa come assorta di tentazioni

Con la paura di rabbiosi pensieri

Sento le radici che soffrironoBagnate negll’astri, tremolano

Nel loro corso sempre avanti,

Poema portatore di dolori santi.

Allora, la volontà farsi la mia strada

Infiltrarmi  segni in tutto che chiedo

Per quanto sia nascosto e oppresso

Rinvingorirmi la pesante andatúra

Se potessi giungere al margine di cielo

Ira mansueta della passione in verso.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...