Lu fattu di Cianciana posted by Salvatore Maurici

Amicu chi a lu mumentu m’ascutati

Vi cuntu fattareddi succiduti

Su fatti di Cianciana ricurdati

Vi fazzu arristari sbalurduti

Quantu canzuni cci foru scrivuti

Pi ‘na picciotta ne lasda ne bedda

Figlia di Binidittu Mascaredda.

Sta picciottedda lussusa e liganti

Si mittia li meglio vestimenti

Purtava a manu la borsa e li ‘nguanti

E li capiddi cu la pirmanenti

Lu nomu di sta signorina era

Lu stessu di sò nanna Catarina.

Un tali Peppi Ninu sò parenti

A Catarina cci chiesi p’amanti,

lu Binidittu dda stessu prisenti

cu paroli d’offisi e rimmuttanti

a lu picciottu la proposta nigau.

Lu Peppi Ninu a sta mala risposta

Si senti offisu e si guastau la testa:

“Sta offesa a mia cara ti costa

cca di stu fattu la nomina resta,

tintu scarparu cu la faccia tosta

ti lu fazzu pagari lesta lesta”.

E ‘na matina appena all’arba

Quannu la vitti jiri ni la panittera,

grapì la porta di la pagghialora

appena gira strazzu la bannera

tardu si fici e l’aspittau ancora.

E poi ritorna comu iddu spera

Appena arriva l’aggranca e la jetta

A la parti di dintra e metti la stanchetta.

Ddocu la genti chi si ‘nnaddunaru

Tutti li strati di vuci ajncheru

Accussi lu jeru a diri a lu scarparu:

“viditi chi a vostra figlia s’inchiuderu,

ognunu pensa chi nun cc’eni riparu,

cca unu menu unu porta a zeru”.

Lu Binidittu curri e s’arridduci

E lu ricursu a la caserma fici

E nni ddu locu la liggi cunnuci

Cci fa un virbali nivuru comu la pici.

Comu la liggi a lu stazzuni arriva

La parti cchiù essenziali si rileva

Lu Binidittu a la genti dicia:

“Datimi ajutu pi librari l’addeva”.

E mentri lu patri a la porta zappa

Di la finestra lu Peppi Ninu scappa

E ddocu resta sula Catarina

Ca Peppi Ninu scappa e l’abbannuna

E idda stessa a la porta abbicina,

grapi e affaccia dda facci di luna;

a mezziornu affacciaru li stiddi.

S’abbrazzanu lu patri cu sò figlia

chini di paglia avia li capiddi

soccu successi ‘nta ddu parapiglia

lu po’ sapiri la coscienza d’idda.

Lu Peppi Ninu un frati avia

chi sempri Catarina ‘ntesta avia

vista la baraonda chi avia cuminatu lu frati

si fici avanti e a Binidittu dumannau

la Catarina pi muglieri,

la Catarina nun si rifiutau

giurannu tutta cumminta

chi lu Peppi Ninu mancu l’avia tuccata

dintra dda stadda lercia.

Lu Peppi Ninu la campagna piglia

e comu vitti chi cu sta rapina

nenti cuminau,

scrissi ‘na littra a l’America

a sò ziu paternu

e l’attu di richiamu cci mannau.

Comu lu picciottu a l’Argintina arrivau

a sò frati scrissi ‘na cartellina,

lu scrittu di lu frati fu liggiutu

dicennucci accussi:

“Fratuzzu meu caru e amatu,

si culunnellu e capu d’istitutu

pi meritu di guerra graduatu,

isti pi tunniri e fusti tunnutu

tò frati ti confessa lu piccatu”.

Curpitu di lu dittu di lu frati

di un ghiornu a l’autru chiassi s’intracurau,

si susi e si nni va a la cantunera

era di ‘mmernu e sintia calura.

Ora è chiusu ‘nta ‘nna sipurtura

chiusu a lu manicomiu, ‘ngalera.

Di chistu scrittu lu pueta si nni prea

Turiddu Re lu scrissi e si nni vanta.

4 thoughts on “Lu fattu di Cianciana posted by Salvatore Maurici

  1. Il Peppi Ninu geloso del fratello che sposava la sua fiamma gli scrive inviperito che lui a Caterina se l’era goduta. Sapendo di essere un cornuto il fratello va in escandescenze e impazzisce, finisce i suoi giorni in un manicomio.

  2. E bravu Peppi Ninu e bravu Salvuzzu. Conosco il poeta persona simpatica
    e gentile. Questa è una storia che potrebbe essere verissima, in Sicilia ai
    tempi queste cose succedevano e come…..dopo il fatto di Franca Viola che
    non accettò di sposare il suo violentatore le cose cambiarono.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...