L’incredulità di un piccolo ebreo

Appena arrivato il piccolo ha esclamato:

Sono tutti in questo stato?

A terra mi devo coricare?

Una patata sporca e nera devo mangiare?

Questo ronzio di insetti devo ascoltare?

Oddio la testa mi sento scoppiare!Il tedesco ha risposto:

Non  ti piace questo posto?

Sul fango devi dormire e…

in silenzio devi soffrire,

questa patata devi mangiare

altrimenti ti faccio digiunare,

il ronzio devi sopportare e…

se ti ammali ti faccio fucilare,

devi stare zitto, zitto o…

nel forno crematorio

ti mando dritto, dritto.

Scritto dagli ALUNNI   IV A per il Premio Il Galantuomo

Josè Pascal e la sua scatola di latta sostengono la VI EDIZIONE DEL CONCORSO  INTERNAZIONALE DI POESIA “IL GALANTUOMO” 2012

One thought on “L’incredulità di un piccolo ebreo

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...