Nel cielo il vento della Shoah

ShoaIl destino vi ha rapiti,

Foglie strappate dall’uragano

Dai quattro angoli del mondo.Dalle masse blu che si dissolvono

Nel crepuscolo, la pioggia filtra

Un grigio paesaggio novembrino

Sul filo spinato del campo.

 Le ombre disperse delle vostre

Anime tacciono sul muro

Schizzato dal cielo bianco,

offeso da ditate di azzurro.

 Addossati come nubi contro

La volta che scivola in cupa

Tenda di velluto in attesa delle

Spire verdastre di serpenti ariani.

 Anche le pietre del piazzale

Si rivoltavano inquiete al soffio

freddo che sapeva d’erbe e di boschi,

Che del sentiero dilavato

Increspava le pozzanghere

Piene dei fantasmi dei vostri figli.

 Non scorderò le voci nel vento

Chiedere giustizia ai pezzi

Di cielo, come voi caduti,

Mentre il sole continuava

A battere indifferente.

One thought on “Nel cielo il vento della Shoah

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...