Concorso letterario PAROLE DI PANE

CONCORSO LETTERARIO PAROLE DI PANE
2013 – 1ª EDIZIONE

Articolo 1
(Oggetto del concorso e modalità di partecipazione)

“Parole di Pane” è un progetto antologico di racconti sul cibo, promosso da Diana&Emma, nelle persone delle scrittrici Diana Sganappa e Emma Saponaro.Il concorso, patrocinato dall’Accademia Barbanera, con sede in Castiglione in Teverina (Viterbo), piazza San Giovanni 8, si propone di offrire alle persone che amano scrivere l’opportunità di esprimersi nella forma del racconto breve, che abbia ad oggetto un aneddoto familiare, con la possibilità di vedere il loro scritto pubblicato in antologia.
È stabilito un contributo dell’importo di euro 15, per la partecipazione al concorso, da versare tramite conto PayPal all’indirizzo email “paroledipane@libero.it”.
Le quote di partecipazione saranno impiegate esclusivamente a copertura delle spese organizzative, e in particolare:
• per la pubblicazione dell’antologia;
• per l’organizzazione di un incontro per la presentazione dell’antologia e per la consegna della stessa agli autori presenti, da svolgersi nella città di Viterbo, in data da destinarsi e che sarà oggetto di successiva comunicazione;
• per la spedizione dell’antologia agli autori impossibilitati a presenziare all’incontro suddetto;
• per l’acquisto di 20 copie che l’Accademia Barbanera si riserva per la pubblicizzazione dell’antologia stessa.

Articolo 2
(Elaborati)

Il tema del concorso è “Parole di Pane”.
I partecipanti possono presentare un solo racconto, edito o inedito, avente ad oggetto un aneddoto sul cibo, frutto di fantasia, vissuto in prima persona o tramandato da un familiare di una passata generazione o di altro Paese. Ciò costituirà, nell’insieme, testimonianza dei cambiamenti intervenuti nella società con riferimento al cibo.
Gli elaborati devono essere presentati in forma anonima e non possono recare l’indicazione delle generalità e/o dei recapiti dell’autore.

Articolo 3
(Note stilistiche)

Gli elaborati:

• non devono superare i 1800 caratteri (spazi inclusi);
• devono essere corredati da un titolo;
• se recano citazioni, queste devono essere riportate in carattere corsivo;
• se contengono dialoghi, questi devono essere inseriti tra le virgolette caporali (« »).

Articolo 4
(Termini di scadenza e modalità d’invio)

Gli elaborati devono essere inviati, entro e non oltre il 30 marzo 2013, all’indirizzo: paroledipane@libero.it.
Ciascun elaborato dovrà pervenire, in formato elettronico Word (.doc o .docx), tassativamente in forma di allegato, denominato con lo stesso titolo del racconto.
La e-mail di trasmissione dovrà recare come oggetto il nome dell’autore e il titolo del racconto, nella seguente forma: COGNOME NOME – TITOLO (es: MANZONI ALESSANDRO – I PROMESSI SPOSI).
Ai fini dell’ammissione al concorso, nella e-mail di trasmissione dovranno essere riportati i seguenti dati:
• titolo del racconto;
• cognome e nome dell’autore;
• luogo e data di nascita dell’autore;
• breve bio-bibliografia dell’autore (non più di 300 caratteri, spazi inclusi);
• contatto telefonico, e-mail e indirizzo postale dell’autore;
• dichiarazione dell’avvenuto pagamento, il cui mancato riscontro comporta l’esclusione dal concorso;
• autocertificazione nella forma:
«Con l’invio della mia opera per partecipare al concorso letterario “Parole di Pane”, accetto il Regolamento in ogni suo punto. Mi impegno alla riservatezza durante la fase di valutazione e a non divulgare e sottoporre a terzi in nessuna forma la mia opera o quella degli altri partecipanti al concorso, fino alla chiusura dello stesso. Dichiaro che il racconto contenuto nel file allegato alla presente e-mail è frutto del mio ingegno. Dichiaro altresì di essere proprietario unico dei diritti di sfruttamento economico dell’opera inviata. Con l’invio del racconto “(indicare il titolo dell’opera)”, con il quale partecipo al concorso Parole di Pane, acconsento al trattamento dei miei dati personali, ai sensi del decreto legislativo n. 196 del 2003».

Articolo 5
(Disposizioni generali)

I partecipanti al concorso cedono, a titolo gratuito, i diritti di pubblicazione dei propri lavori nell’antologia Parole di pane senza pretendere alcun compenso.
I partecipanti autorizzano la pubblicazione dei racconti sul sito http://lastranacoppa.wordpress.com, in altri media e in formato e-book.
Ad ogni autore selezionato spetta una copia dell’antologia a titolo gratuito, da ritirare in occasione della presentazione della stessa. A quanti siano impossibilitati ad intervenire alla presentazione la copia verrà inviata all’indirizzo postale comunicato ai sensi dell’articolo 4, senza spese di spedizione.
La pubblicazione di un lavoro nell’antologia non comporta per l’autore alcun obbligo d’acquisto dell’antologia medesima. Questa sarà comunque posta in vendita presso l’«Accademia Barbanera», a prezzo scontato per gli Autori, ovvero presso i siti di vendita online specificati.
La partecipazione al concorso implica l’incondizionata accettazione del presente Regolamento in tutti i suoi punti, nonché della eventuale divulgazione del proprio nome e cognome.

Articolo 6.
(Valutazione degli elaborati e fasi del concorso)

La giuria del concorso è composta dagli stessi autori partecipanti.
Ad ogni partecipante saranno assegnati dieci racconti, da valutare mediante espressione di un punteggio da 1 a 10, che dovrà essere motivato sinteticamente (massimo 300 caratteri spazi inclusi);
Sulla base delle predette valutazioni, saranno selezionati cinquanta dei racconti pervenuti, che saranno pubblicati nell’antologia secondo l’ordine alfabetico per autore. Nella pagina iniziale della pubblicazione sarà tuttavia riportato l’elenco dei dieci racconti che hanno riscosso i punteggi maggiori.

scarica il bando in formato word Regolamento concorso Parole di Pane 2013

One thought on “Concorso letterario PAROLE DI PANE

  1. Grazie dello spazio che ci hai gentilmente messo a disposizione. Volevo segnalare che oggi abbiamo deciso di prorogare il termine ultimo per la candidatura al concorso al 20 aprile 2013, a causa delle concomitanti festività pasquali. E proprio per questo auguro a te e ai “avventori” di trascorrere una buona Pasqua.
    Emma

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...