“Natale fra le dune” by Josè Pascal

Auguri di Natale

Auguri di Natale

Quieta sera di dicembre

preludio al Natale,

nella vasche riposano le anguille e i pesci

guidati dalle chiuse

alla predestinata sorte.

 Dalle lame risorge l’acqua di Cristo

che vezzeggia la fauna

fino alla nascita del nuovo giorno.

Muretti a secco custodiscono longevi ulivi

resistono i frantoi ipogei,

furono grotte e storiche industrie olearie.

In lontananza la nebbia si issa dal Mare

si avvicina alla corte, si intrufola nel pozzo,

circonda la stalla, l’ovile, lo jazzo,

dissolve le pile e poi il forno,

inghiotte l’agrumeto, la mezzana, la spopolata chiesetta

ed infine conquista la torre.

Muore la vigilia, viene al mondo il Natale

e la Masseria si risveglia a festa

fra i canti delle commari

e il ritmo impaziente di una fisarmonica.

4 thoughts on ““Natale fra le dune” by Josè Pascal

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...