“Goccia d’olio” by Marra Nadia

download

In una Terra orgogliosa e assolata,

vi è una costa dal mar Ionio bagnata;

Rive brulle e nuvole come burro,

riposa languida sotto un cielo azzurro.

Una lunga distesa di poco distante,

terra corposa e un manto verdeggiante;

a vista d’occhio si estendono allineati,

ulivi centenari dai venti segnati.

Tra le piccole foglie si possono vedere,

olive verdi , mature o nere;

dai venti di scirocco sono agitate,

per poi essere raccolte e macinate.

Girano le macine nel frantoio,

piange l’oliva e poi nasce l’olio;

colata d’oro dal pungente profumo,

gustosa risorsa di largo consumo.

Condisce cibi e pietanze nel mondo

Sapore antico , gustoso e rotondo.

Intorno alla sua storia vive una cultura,

quella contadina ancora oggi faticosa e dura.

Dice un detto popolare,

“pochi paternostri e poco pane”,

ma se conditi con olio d’ oliva

certamente ti cambia la vita.

Poesia candidata al Premio internazionale di poesia Piccapane

One thought on ““Goccia d’olio” by Marra Nadia

  1. E’ un inno alla nostra terra e ai nostri ulivi bellissimi e secolari. Sono il nostro vanto e la nostra storia fatta di tradizioni millenarie,
    di racconti dei nostri padri sotto le loro fronde,accompagnano il respiro delle giornate afose dell’estate,e sono il simbolo orgoglioso della nostra bella e amata terra.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...