“Niente” by Fabio Piana

Senti il respiro che vaga

in cimeli d’altri tempi

osserva la vita

che brama di essere posseduta.

Se arrivi al dunque

balena in te un pensiero d’oltretomba?

Se la risposta è si

queste parole cesseranno di esistere.

In caso contrario…

La chiave dell’onnipotenza,

è succube di te che non riesci ad usarla

malgrado gli sforzi

le porte piangeranno

le finestre sbatteranno

come non piace a te, senza vento.

Oltremare

le foreste avranno motivo di perdere ossigeno

le spiagge di diventare artifizi.

In occhi che hanno come miscela

argento e smeraldo dovrai guardare

per lubrificare corpi

che aspettano in giacigli d’altari il tuo essere.

Rompi l’ego supremo per un attimo,

se vuoi, solo se vuoi,

e le danzatrici ti avvolgeranno

con veli di musica appropriata per quel momento.

Nella seconda parte del gioco

puoi tornare ad essere ciò che più ti piace

Niente.

One thought on ““Niente” by Fabio Piana

  1. Parole nei versi che spronano l’anima ad elevarsi oltre il contingente, oltre il vivere del momento, a mettere le ali per gustare il cielo, perchè se così non è, si rischia di cadere e restare nel ” niente “

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...