“L’edicola votiva” by Balbinetti Sabrina

8

Fòri è bujo, fa un freddo cane.

C’è da rismove er campo de pannocchie.

Risoneno lontano le campane

e canteno allegre le ranocchie!

Esco de notte e torno co’ lo scuro!

Che vita faccio, mai un divertimento.

Da ché so’ nato sbatto contro er muro

de povertà, rinunce e pentimento!

La vita m’ariserva li ficozzi,

che giorno doppo giorno collezziono.

Noi semo i contadini, quelli rozzi,

ma conoscemo fede e perdono!

Così all’alba, quanno tutto tace,

esco da casa, in tasca er fagottello

e se nun te saluto nun ho pace

me pare che tradisco mi’ fratello.

Me faccio lesto er segno de la croce,

rivorgo a Te la solita preghiera

e guasi co’ un fremito de voce

ringrazzio Dio…e dico bonasera!

TRADUZIONE

L’EDICOLA VOTIVA

Fuori è buio, fa un freddo cane.

C’è da rimuovere il campo di granturco.

Risuonano lontano le campane

e cantano allegre le ranocchie!

Esco di notte e torno con lo scuro!

Che vita faccio, mai un divertimento.

Da ché sono nato sbatto contro il muro

di povertà, rinunce e pentimento!

La vita mi riserva i bernoccoli,

che giorno dopo giorno colleziono.

Noi siamo i contadini, quelli rozzi,

ma conosciamo fede e perdono!

Così all’alba, quando tutto tace,

esco di casa, in tasca il pranzo

e se non ti saluto (rivolgendosi al Santo raffigurato nell’edicola votiva) non ho pace

mi sembra che tradisco mio fratello.

Mi faccio lesto il segno della croce,

rivolgo a Te la solita preghiera

e quasi con un fremito di voce

ringrazio Dio…e dico buonasera!

Poesia candidata al Premio internazionale di poesia Piccapane

2 thoughts on ““L’edicola votiva” by Balbinetti Sabrina

  1. Un turbinio di sentimenti travagliano l’animo di un uomo semplice abituato allo scorrere di una vita dura e ritmata dal bisogni della terra,
    Eppure infine la fede vince nell’affidarsi al Santo dell’edicola che ad ogno ora del giorno veglia su di lui e comunque gli dà forza nel suo andare di ogni nuovo giorno.

  2. Realtà di una immagine vitale, che porta sempre il sentimento di rivalsa sulla vita, insieme di una profonda vocalizzazione del ringraziamento, all’ amore eterno, con consecutività dell’amaro e al pensiero azzurrino di eternità.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...