“La terra” by Monfredini Luigi

aratura

Ne senti il profumo quando cammini

te la porti dentro se parti e vai via

sono germogliate piante e destini

l’arguzia dei contadini e l’allegria

che se ne prendono cura nella fatica

portandone i segni sul corpo

ripetono gesti di una storia antica

è come un mare che non ha porto

spesso viene dall’uomo insultata

che non ne capisce il vero valore

a volte è crudele e può essere ingrata

la si corteggia col lavoro e il sudore

è come una donna dai forti fianchi

che si mostra con i figli generosa

e alla sera quando tornano stanchi

gli prepara la buona cena premurosa

nei giorni di festa indossa i fiori

è bella direi in tutte le stagioni

e ti rapisce con gli infiniti colori

ti stuzzica con insetti e pungilioni

ci sono gli angoli incolti e nascosti

dove la natura ancora comanda

magici splendidi fantasiosi posti

dove svanisce poi ogni domanda

in lei la corsa dei chiassosi bambini

ma non nasconde mai la sua durezza

è sincera, per l’occhio non ha confini

come non percepirne la forza e bellezza

certo è necessario conquistarla

con la terra c’è sempre da imparare

peccato per chi non riesce ad amarla

e non capisce cosa si deve apprezzare

appare sempre diverso il raccolto

e la resa poi non è sempre buona

ma nella terra c’è il nostro volto

e si deve trattarla come una persona

perché la sua grazia si può vedere

quando poi ti siedi felice a tavola

la trovi in ogni cibo e nel bicchiere

così la sua dura realta diventa favola

Poesia candidata al Premio internazionale di poesia Piccapane

2 thoughts on ““La terra” by Monfredini Luigi

  1. Visione della terra gustata, goduta, sfruttata, amata. Visone che si porta dentro nell’essere, nel fare , nella personale storia, nella propria identità. La terra siamo noi nel nostro respiro e nello sguardo che l’accarezza e l’ama.

  2. Traspare l’amore vissuto, sentito, per la Madre Terra in ogni sua espressione. Ammirevole l’uso, ormai abbandonato, per la rima. Però anche un piccolo sforzo per la punteggiatura, data la lunghezza del testo, non sarebbe guastato.,

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...