“Sine sole” by Sonia Colopi

maglie“Sine sole sileo”,

recita meridiana da orologio solare,

tra paraste,

e a me, vien di rimando:

“ sine amore, sileo”

 Amore per la mia terra,

culla ai miei sogni,

lievitati all’ombra dei filari,

sotto grappoli turgidi

dorati e rubicondi.

Amore cresciuto

nel respiro odoroso del muschio,

accanto ai sassi dei trulli

e nel fremito degli ulivi

tremolanti ai soffi della brezza.

Amore per il bello dell’arte

che ci connota,

segno imperituro dei Geni:

nell’armonia di forme,

stupore allo sguardo,

orgoglio di stirpe.

4 thoughts on ““Sine sole” by Sonia Colopi

  1. Bellissima questa immagine del Salento che ci riporta ad un tempo lontano ma al tempo stesso esprime la bellezza sempre attuale di questa terra antica, ricca di storia e di cultura dai profumi e sapori inebrianti!!
    AF

  2. CANALE DI SICILIA CON TANTISSIMA GENTE
    CHE ARRIVA SU GOMMONI E CARRETTE DEL MARE

    Volevate l’Africa
    I suoi tesori
    Diamanti oro uranio
    Rame legname pregiato
    Ogn altrui ben di Dio
    considerato(a torto) vostro.

    E finanche schiavi
    africani faceste
    E ve li vendeste
    Ai suck della vergogna
    In catene li deportaste
    Negli USA in Brasile
    In altre parti
    facendo sporchi business
    Col sangue della vita
    dei deportati

    Uomini donne ragazzini

    E ai mercati osceni
    li vendeste
    guardando dentature

    Volevate l ‘Africa
    E ve la prendeste
    ve la contendeste

    Non c’e bianco fiocco
    Di cotone americano
    Che non abbia avuto
    Sangue di neri
    E canti di nostalgia
    E di dolore e d’ amore
    “Summer Time
    And the living is easy..”

    George Gershwin
    compose ( Porgy and Bess)

    Canti da forza lavoro
    Che sanno di lacrime

    E poesie in catene
    Si fecero spiritual

    L’ arte negra
    Ispiro’ non poco
    Pablo Picasso

    Tutto vi prendeste
    Dell’Africa
    E degli africani

    Dal tempo degli antichi romani
    Ed ancor prima

    2

    Adesso che vengono
    In Italia in Grecia in Spagna
    Con i gommoni
    O a bordo delle carrette
    O sotto le scocche del Tir
    E moltissimi ne muoiono
    Nascosti dal mare una tomba
    Resa di Africani povera gente

    Voi europei capitalisti
    E voi altri mercenari
    Che per denaro ammazzate

    E voi che li volevate convertire
    Considerando pagane
    Le loro culture..

    E voi pure che taceste
    E cosi’fqcendo,da men freghisti,
    tmale faceste
    Agli africani, al genere umano
    E a Dio
    ( E agli italiani poveri
    Che migravano ,
    Considerati :negri d’ Europa
    Nei paesi della xenofobia
    Dai lestofanti e armigeri
    Ed i loro governi ed i loro
    Mercanti e i mass media)
    Voi incivili
    Che vi considerate tanto civili

    Non li volete a casa vostra
    Ma le ricchezze dell’ Africa
    Vi fanno sempre gola
    ( Gole buchi neri di Vip)
    Ve ne infischiate dei drammi
    Degli africani e degli italiani

    3

    In Italia arrivano
    Attraverso il Canale di Sicilia
    Isola di Lampedusa
    Ed in altri luoghi
    tantissimi ,troppi e’ vero,
    Per l’ Italia lasciata sola
    Nel problema dei flussi migratori
    ( Ma che Unione europea
    Sarebbe meglio chiamarla
    UE egoista e ipocrita
    Oppure Ipocrisia europea
    Dei direttorati ed altri dicasteri
    Delle banche e delle lobby
    Che se ne sbattono dei poveri)

    Scappando (povera gente
    Tra altra poveragente)

    da guerre malattie siccita’
    Cambiamenti climatici
    Diventati la nsopportabili
    E soprattutto dalla povertà

    Li vedi che arrivano
    ( gli altri giacciono
    In fondo al bel mare blu)
    Coi loro sguardi disperati
    Smarriti

    E non sanno dove andare

    ( Una poesia di
    VLADIMIRO RINALDI RANUZZI
    Sito Web di poesia e traduzioni
    Di poesie : http://www.apoesidi.com )

  3. Una poesia denuncia che dovrebbe scuotere le coscienze di chi non ha cuore e che fa riflettere invece chi cuore ed animo ha sensibili e la storia di dolore e morte non dimentica.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...