Il pettirosso by Alberto Gaetano Castrini

È piombato a terra impaurito;

il pettirosso non sa affrontare

questa primavera di fuoco.

Lesta è già fuggita la bellezza,

i primi annunci di rinascita

son crollati al tuono della morte.

Un’orrida nuvola immonda

ha sfregiato l’azzurro cielo;

come potrà ancora volare alto?

Ad ogni sbatter d’ali il terrore,

perché sono tuttora pesanti,

di sangue intrisi i voli suoi!

Tra quanti raggi di sole

e a quale prezzo tornerà

lieto il cielo nostro?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...