DENTRO IL PAESAGGIO DI DIO by Coppola Antonio

terra dei fuochi

Eri quello della “carlinga e della fionda”

oggi sei il fattore, il sogno, il dono, il pane.

Uomo che dai cibo ai depressi, agli indifesi

a me poeta senza patria.

Ora mi genufletto alla tua opera feconda

dentro il paesaggio di Dio, tu Uomo sei l’artefice

più amato in questa Natura violenta e violentata.

Violenta perché l’hai violentata insensatamente.

Era un Eden di profumi e viole ciocche

ora è “Terra dei fuochi” di veleni e spartizioni.

Sia benedetta l’opera dell’Uomo, santificato

il sudore di quanto è degno il suo Lavoro

per vivere, produrre e amarti.

Poesia candidata al Premio internazionale di poesia Piccapane

2 thoughts on “DENTRO IL PAESAGGIO DI DIO by Coppola Antonio

  1. Parole in versi date alla riflessione, perche l’animo si chini su stesso a comprendere l’importanza delle azioni
    sul paesaggio di Dio, che è terra da cui dipende la stessa sopravvivenza di un Uomo che a sua volta deve saper essere
    artefice del suo destino .

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...